L’assalto alla Regione ? ….. UN’ ALTRA VOLTA. Il flop del movimento di Bandelli: dai proclami, ai 30 voti di Duino fino al 2% di Gorizia.

Leggere ieri che il movimento ascrivibile a Franco Bandelli, per bocca del suo stesso fondatore, abbia raccolto in questa ultima tornata elettorale il 7,2% in regione è una notizia che rallegra, nel senso che se interpretata come battuta di spirito riesce a far sorridere anche gli animi più rattristiti da questa consultazione amministrativa. Sì perché, a prescindere da una sommatoria tutta da comprovare, come fatto gentilmente segnalare da alcuni rappresentanti politici, il dato incontrovertibile è che proprio qui, a due passi dalla casa madre, “Un’altra quello che è”  ha preso una musata spaziale. I numeri parlano a Duino di un’alleanza, quella con la Lega, che è riuscita nel non semplice risultato di convertire una sommatoria di voti in una sottrazione, passando da un virtuale 7,11% (dati 2011) ad un nanologico 2,36%. Per non parlare del capolista, targato Bandelli, che non è riuscito andare oltre al circuito di consenso di amici e parenti rastrellando la bellezza di trenta preferenze. “Un passo indietro per compiere, insieme, un passo in avanti”, disse Bandelli neanche un mese fa, per giustificare la rinuncia al candidato sindaco a favore di quello leghista, senza specificare però che quel passo in avanti portasse al fallimento del 2%. Ma saltando di flop in flop anche a Gorizia non si scherza. Perché proprio di “flop” parla espressamente il Piccolo nel titolo riferito al candidato sindaco sostenuto da Bandelli, il quale non è riuscito andare oltre i 367 voti, cifra lontana dai facili entusiasmi della vigilia, dal momento che quello che era stato scenograficamente definito come un “ciclone” si è rivelato poi essere meno di uno spiffero, nemmeno spendibile al ballottaggio vista la vittoria al primo turno di Romoli. Insomma con questi numeri, più che una macchina da guerra, quella di Un’altra regione sembra essere un’armata Brancaleone: tutta annunci e proclami, ma il consenso reale è Un’Altra cosa…    

About these ads

I commenti sono chiusi.