Disastro Triestina. Edera: “Io suggerivo grande prudenza con Aletti”. Vedi foto…

Aletti? Io ho suggerito sempre grande prudenza“. Così di è difeso l’assessore Edera dalle accuse lanciate da Nicola Princivalli all’amministrazione comunale di esser stata troppo vicina all’ex presidente della Triestina. Ma cerchiamo dunque nel passato le tracce di questo atteggiamento talmente guardingo. Iniziamo dalla foto e dall’espressione tipica della prudenza che il rappresentante della giunta sfoderava quel giorno del primo incontro con Aletti. Sorrisi un po’ troppo ampi, forse, per chi poi si è professato così diffidente. Ma andiamo avanti e passiamo alle parole e leggiamo cosa disse al Piccolo lo stesso assessore sul progetto di Aletti inerente alla nuova area sportiva per la Triestina “abbiamo rinnovato la nostra disponibilità a collaborare, nella consapevolezza dell’importanza per la città tutta di una pronta rinascita della nostra principale squadra di calcio». Ma al di là delle note ufficiali cosa ha risposto il Comune alla richiesta di Aletti per trovare una location adatta a un centro sportivo? «Il nuovo proprietario ha accennato a questo tema – risponde Edera – e noi siamo disponibili nei limiti dei piani urbanistici e di quelli geografici della città”. Ora, foto con sorrisi spianati e termini come collaborazione e disponibilità non fanno una rima baciata con quella “grande prudenza” oggi sbandierata davanti alle accuse di Princivalli, il quale sarà come gli altri suoi compagni di squadra colpevole della retrocessione, ma non ha mai mandato ai giornali una sua foto con lui, il presidente Aletti e gentile signora, tutti sorridenti davanti alla quella che poi si è rilevata essere la nuova – fallimentare – gestione dell’Unione.

PS: VOTA IL SONDAGGIO SUL DISASTRO DELLA TRIESTINA, VAI ALLA PAGINA SONDAGGI CLICCA QUI.

leggi i nostri articoli precedenti sul caso Triestina : per leggerli tutti, seleziona “TRIESTINA CALCIO” dal menu Rubriche che trovi nella colonna a destra.

articolo di Marco VISITA – redazione bollettino ts

About these ads

I commenti sono chiusi.