Ve lo ricordate Ciani del Fli? Voleva mandare “quell’imbecille di Balotelli” a fare il contadino…

Fenomenale Mario Balotelli. E pensare che c’era chi qualche giorno fa per lui invocava la cacciata dalla Nazionale indirizzandolo ad un’attività agricola di manovalanza, il tutto condito da un sobrio aggettivo quale “imbecille”. L’autore dell’editto, quantomai scomposto ed inopportuno, risponde al nome di Paolo Ciani, consigliere regionale passato nelle file dei seguaci di Fini, che nel suo profilo facebook se l’era presa con superMario. Per fortuna, come accade spesso agli esponenti del Fli, nessuno gli ha dato bada più di tanto e Mario, invece che sui campi di grano, ha continuato a prestare la sua opera al servizio di Prandelli consentendo all’Italia con i suoi gol di arrivare in finale. A questo punto la vanga in mano andrebbe consegnata a chi prima di parlare, anzi di scrivere, farebbe bene a contare fino almeno fino a tre, numero che guarda caso corrisponde alla percentuale attribuita dai sondaggisti al partito di Fini.

clicca qui per l’altro nostro articolo su Ciani e Balotelli

per altri approfondimenti su FLI e dintorni clicca “CASA GIANFLI” nel menù rubriche che trovi nella colonna a destra
About these ads

I commenti sono chiusi.