Mandi Springteen lascia il segno: a un mese dal concerto il manto erboso del Rocco ridotto come un campo di patate.

clicca su continue reading per leggere tutto e vedere le altre foto: 

Vabbè che la Triestina non esiste più, ma pur sempre lo stadio avevano deciso di darlo al Cagliari, per i primi due mesi del campionato. E invece Mandi Springsteen ha lasciato il suo segno sul campo di gioco: solchi da risaia del vercellese e un totale abbandono del manto erboso. Le immagini, alcune riportate dal sito del Piccolo (link sotto), altre inviateci da nostri lettori, parlano chiaro. Che tristezza, la noncuranza infatti si accompagna al declino generale dello sport cittadino in cui c’è chi ancora ha pronta l’assoluzione per tutti, quando invece tutti sono colpevolmente responsabili: Comune a parte infatti (qui sarebbe più opportuno scomodare la categoria dell’incapacità), anche il mondo imprenditoriale non può esimersi dall’essere chiamato in causa, visto il disinteresse che ha sempre manifestato nei confronti della Triestina, anche quando non c’era la crisi. Nel frattempo godiamoci la visione di questa cattedrale nel deserto convertita in campo di patate, nell’attesa che qualcuno rivoglia ridare dignità e decoro ad un luogo che non merita questo vergognoso stato di abbandono.

(clicca qui per FOTOGALLERY PICCOLO)

I commenti sono chiusi.