Triestina. Dopo gli annunci dell’assessore Edera ecco i nuovi investitori: l’amico immaginario e l’uomo invisibile.

Pare evidente a questo punto che, di fronte alla tragicomica situazione in cui la conduzione del Comune ci ha portati, al peggio non ci possa essere più fine. Gli annunci dell’assessore Edera appartengono ormai alla commedia dell’arte: “commercialista e notaio sono già stati allertati” dichiarava al Piccolo con sicumera l’esponente dipietrista della giunta Cosolini. E infatti poi è finita come è finita: che i due annunciati investitori veneti rappresentati da Fioretti (quello che aveva denunciato Berti per avere la buonuscita dalla Triestina) si sono dissolti come i miraggi del deserto. Nel capitolo delle barzellette anche la chiamata, sempre da parte del Comune, del pensionato Del Prete “garante della triestinità nel nuovo consiglio direttivo” annunciava sempre sul giornale l’assessore Edera, spalleggiato dalla generosa enfasi data dal cronista alle sue esternazioni “il primo risultato che il Comune si era prefissato”. Mastikazi. Solo parole, naturalmente, perché nei fatti Del Prete ha avuto solo il tempo di rilasciare al Piccolo questa storica dichiarazione: “Non conosco ancora i due imprenditori veneti (e te credo…), ma francamente la cosa non mi interessa più di tanto (?). Io mi fido del sindaco (!) e so che Cosolini e l’assessore Edera hanno giustamente fatto tutti i loro accertamenti”. A 48 ore di distanza possiamo catalogare il tutto come comicità involontaria: gli accertamenti sono stati fatti tanto bene che lunedì dal notaio c’erano solo l’amico immaginario e l’uomo invisibile. Intanto il tempo passa e anche la Cayenna della serie D a questo punto sembra la Champion’s League. E’ veramente bizzarro che Monrupino (non New York, Monrupino) trovi risorse ed energie per quella che è diventata la quarta categoria (vista l’abolizione dell’ex C2) e Trieste sia ridotta alle commedie all’italiana, in cui la sceneggiatura è dominata dagli annunci del Comune e dagli investitori fantasma. Che tristezza.

Vi ricordiamo che per leggere altri articoli sulla Triestina basta cliccare TriestinaCalcio nel menù rubriche che trovate nella colonna a destra

About these ads

I commenti sono chiusi.