Serrakkiani assenteista. Si ride: abbiamo trovato la letterina con le promesse agli elettori e la richiesta di soldi per la campagna elettorale.

L’affidabilità di un personaggio politico la si misura anche in base ai suoi trascorsi: nel caso della Serrakkiani pende un giudizio tranciante proprio dai suoi amichetti del giornale Il Fatto Quotidiano. In base ad una loro inchiesta l’europarlamentare eletta due/tre anni fa a Bruxelles è un’assenteista da 20mila al mese. I numeri parlano chiaro, come abbiamo già documentato (link), e non ci sono cazzi che tengano: la romana Serrakkiani a Bruxelles non c’è quasi mai. A rimpolpare la dose, però, abbiamo trovato anche una divertente letterina che la stessa Europarlamentare si era premurata di inviare agli elettori regionali e che noi perfidamente vi riportiamo per esteso qua sotto. In questo elenco di buoni propositi non sfugge quello di essere, una volta eletta, presente e partecipe alle assemblee del Parlamento europeo. La giovane candidata promette solennemente scrivendo : “renderò pubbliche le mie presenze nelle sedute di Aula e di Commissione ” . ( ma dai !!!)
Intenti e buoni propositi mortificati poi dalla realtà dei fatti ….. quotidiani. Domanda: ci si può fidare di una che promette e alla luce dei fatti, anzi dei numeri, non mantiene? A voi giudicare. Curioso infine l’appello a cacciare qualche euro per la sua campagna elettorale, ” anche una piccola somma è importante” scrive la candidata. Sì perchè poi al parlamento Europeo avrebbe preso solo 20 mila miseri euri al mese. L’unica riflessione che ci prendiamo la libertà di far circolare è che i salotti di Santoro e di Floris danno sì popolarità, ma spesso tolgono il senso della realtà mettendo in secondo piano gli impegni presi con glie elettori, che come gli elefanti non dimenticano.

QUI SI SEGUITO LA LETTERINA DELLA SERRAKKIANI
ALLA FINE TROVI ANCHE I LINK PER ALTRI ARTICOLI SULLO STESSO TEMA

Da: Staff Debora: [Debora Serracchiani]
Oggetto: Insieme per far fiorire una bella Primavera Democratica

Gentile amica, Caro amico,
sono Debora Serracchiani, candidata nella lista del Partito Democratico, per il Parlamento europeo, nella Circoscrizione del Nord-Est; candidatura nata sulla spinta dei circoli del territorio e dei simpatizzanti sulla rete. Forse avrai già avuto modo di ascoltare le mie parole alla Assemblea dei circoli del PD il 21 marzo e altri interventi sui mezzi di informazione. Ti scrivo ora, quando mancano due settimane al termine della campagna elettorale, perché ritengo importante lanciare un appello ad andare a votare e sostenere il Partito Democratico.
Durante questo primo mese di campagna elettorale ho conosciuto tanti elettori e tanti candidati alle elezioni amministrative delle nostre regioni: mi sono resa conto che con il nostro impegno, con il contatto con i cittadini, con la nostra capacità di ascoltarli e di parlare con semplicità di quello che vogliamo fare, possiamo rilanciare il Partito Democratico nell’interesse principale dell’Italia.
Il PD deve prestare attenzione alle istanze che provengono dalla società e dal suo interno, ma deve essere anche capace di fare sintesi per dare risposte con una voce sola, senza distinguo personalistici. Penso a un PD rinnovato, non solo anagraficamente, dove ci sia spazio per nuove energie. Credo in un PD capace di parlare al Paese proponendo un modello di società e idee alternative a quelle del centro destra. Voglio un’Europa dove l’Italia sia protagonista, con le sue idee e il suo lavoro. Voglio un Parlamento europeo che aiuti l’economia con investimenti e politiche mirate, puntando sulla ricerca e sull’innovazione per dare un futuro ai giovani, alle donne, alle famiglie.
Sono convinta che se ciascuno di noi, a partire da me, da te, dalle persone che ci stanno accanto, si impegnerà concretamente sul territorio a far sentire la propria voce, otterremo un importante risultato per il Partito Democratico. Questi ultimi 15 giorni possono essere determinanti per convincere le persone indecise, che sono tantissime, a dare ancora fiducia a questo partito.

Per quanto mi riguarda, sento il dovere di assumere con voi precisi impegni: se sarò eletta, mi occuperò dei problemi di tutta la Circoscrizione del Nord Est (che comprende Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Trentino – Alto Adige e Veneto) e mi manterrò in costante contatto con tutti voi, attraverso la rete internet e con la presenza sul territorio; vi terrò informati sui temi in discussione al Parlamento europeo; renderò pubbliche le mie presenze nelle sedute di Aula e di commissione; eletta o meno, dopo il 7 giugno intendo proseguire il mio impegno per il rinnovamento del Partito Democratico, assieme a voi e a quanti operano con lo stesso obiettivo nelle altre circoscrizioni.

Il 21 marzo, primo giorno di primavera, io forse ho messo un piccolo seme per il rilancio ed il rinnovamento del nostro partito; adesso è compito di ciascuno di noi mettere tanti altri semi sul territorio per far fiorire una bella Primavera Democratica. Se vuoi sostenere anche la mia candidatura puoi
# Registrarti, e a far registrare i tuoi amici alla newsletter PRIMAVERA DEMOCRATICA per essere informati sulle mie iniziative nella tua zona.
# Richiedere il materiale elettorale (santini e volantini) da distribuire sul territorio. Il materiale ti verrà inviato direttamente all’indirizzo che ci indicherai (o, se preferisci, presso la sede provinciale del PD).
# Contribuire economicamente con una donazione alla mia campagna elettorale, se rientra nelle tue possibilità. Anche una piccola somma è importante.
# Iscriverti al gruppo di lavoro dei volontari presente sul web e specificatamente a quello della tua regione.
# Tenerti informato sul [mio blog], dove trovi anche le mie IDEE di PROGRAMMA (puoi anche compilare il Libro degli amici).
Un caro saluto e grazie per ciò che potrai fare in queste due settimane per il Partito Democratico e per l’Italia.

Debora Serracchiani

Udine, 21 maggio 2009

LINKS:

Link a “Le clamorose assenze della Serrakkiani”

link a Serrakkiani urla CAZZO in diretta nazionale (video !)

About these ads

I commenti sono chiusi.