Dopo tutti i casini in Comune di Trieste il SEL s’incazza. Ma oltre ad abbaiare sapranno anche azzannare?

Basta scodinzolare! Basta inghiottire rospi come quello di nonno Miracco, ex portavoce di Galan, che intasca oltre trentamila l’anno come consulente esterno alla cultura (link), e già che ci siamo basta il navigare a vista proprio sulla cultura, dove manca da mesi un assessore che governi tutta l’area. Il Sel, SinistraEcologiaLibertà, il partito di Vendola, dunque alza la testa e oggi sul Piccolo ritrova una propria dignità, o meglio ci prova. Il Comune, usufruendo sul piano dei media di sconti inimmaginabili per la maggioranza precedente, sta navigando a vista, pestando più di qualche escremento di cane (vedi gli incarichi ad Incipit, giusto per fare un esempio – link ). E all’interno della maggioranza c’è quindi qualcuno che non ci sta. Che alza la voce. Sarà un fuoco fatuo? Il solito can che abbaia non morde? Oppure il sindaco dovrà forse metter mano al manuale Cencelli per tamponare le proteste vendoliane? Al capogruppo di Sel Marino Sossi, ex sindacalista Cgil della funzione pubblica, fra un bau bau e l’altro suggeriamo di concentrarsi sul capitolo molto pingue delle consulenze esterne, perché prima o dopo dovrà dimostrare, se oltre ad abbaiare, sa anche azzannare. 

clicca qui per leggere tutta la nostra inchiesta sul CASO INCIPIT

About these ads

I commenti sono chiusi.